Aperitivo con vista? In estate è al sapore di mare

Come accade per le borse di tendenza, così anche certi luoghi finiscono per essere ‘collezionati’. Da it-bag a #bestplacetovisit è un attimo.
E se la moda, a Milano, durante le fashion week, ispira frenetici giri di valzer tra i panoramici rooftop meneghini, al sud è l’estate a spingere il popolo dell’happy hour verso la costa, punteggiato di suggestivi cocktail bar a picco sul mare. Una ‘giostra’ che comincia a fine maggio e termina la sua corsa ai primi di ottobre, perché da queste parti la bella stagione è il partner in crime ideale di lounge bar&Co a cielo aperto.
Da Marina di Lesina a Margherita di Savoia, ti segnalo le migliori 7 terrazze del Gargano per un indimenticabile aperitivo con vista. Irresistibili come quegli accessori iconici e griffati, di cui non possiamo più fare a meno.

LESINA – LAKE CAFE – Aperilake, voce del verbo ‘SoStare’

Foto Lake cafè
Immagini dalla pagina Facebook del Lake Cafè

Se si soffre di nostalgia per il cult movie ‘Laguna Beach’ allora il Lake Cafè di Lesina cade a pennello. Al calar della sera, ordina sulla piattaforma un ‘aperitivo del Guardiano’ e volgi lo sguardo vista lago: è tremendamente mozzafiato. L’esperienza si fa irripetibile se gli stormi di cormorani, aironi, falchi e garzette, che popolano indisturbati la distesa d’acqua salmastra, decidono di planare nonostante gli smartphone puntati.
Il SeaFoodBar di Primiano, sulla banchina Vollaro, è diventato negli ultimi anni il punto di ritrovo per chi ama perdersi nei suoni della natura sorseggiando, ad esempio, un Dauno, il cocktail delle radici, o quello agli agrumi del Gargano, entrambi un omaggio al territorio, che il bartender abbina a finger food che celebrano il connubio mare e terra, come i crostini di grano frassineto del celebre forno Sammarco spalmati di salicornia, bottarga di muggine e carpaccio di muggine.
Se sale l’appetito, lo chef consiglia il panino con polpo e l’anguilla di Lesina alla griglia, per non tradire la tradizione. Novità in menù, una birra bionda, estiva, rustica e rinfrescante, la compagna ideale al tramonto: “succede che sostare, al Lake Café, è un modo per perdersi o per ritrovarsi. Per raccogliere il tempo e usarlo come dono per noi stessi o per gli altri”. Parola di Primiano.

RODI GARGANICO – CALA PARACURU. Chiringuito in salsa garganica

Foto Cala Paracuru
Immagini dalla pagina Facebook di Cala Paracuru

Un mare che ti avvolge e ti riscalda il cuore: è la sensazione che si prova a Cala Paracuru, sulla spiaggia di Rodi, direzione Peschici. Questa originale palafitta di legno sull’acqua è selvaggia ed esotica quanto basta, nostalgica e vintage per chi soffre di romanticismo acuto. Da un lato la vista sul porto, cornice tra le più apprezzate in zona, dall’altro il lungo litorale tappezzato di ombrelloni, sdraio e pattini.
Lo spuntino garganico – mozzarelle, bruschette e olive – è una certezza, ma la seppia ripiena è una vera delizia. Attilio ed Enza portano a tavola il pezzo forte della costa: il pesce fresco e qualche storia folkloristica di questa terra, bagnata da tradizioni culinarie per veri intenditori (provare per credere).
Il chiringuito rodiano, al tramonto, è la tappa preferita di chi, d’estate, lascia l’orologio a casa, spegne il cellulare e vanta una resistenza stoica al sole. L’aperitivo è, invece, per tutti i palati. Sapientemente condito dal soundcheck. Alle 18.00 si suona sempre. All’ombra di rustici gazebo in paglia, ed è subito ‘amarcord’. In ‘trama’ con il panorama. Lo sa chiunque: non è più un segreto, per vivere al meglio è fondamentale riscoprire il lusso delle cose semplici.

PESCHICI – TRABUCCO. Trabucconauta si nasce o si diventa?

Foto Al Trabucco
Immagini dalla pagina Facebook del Trabucco da Mimì

A Peschici, l’aperitivo ha la forma suggestiva di un gigante di legno. Il Trabucco da Mimì, sulla punta di San Nicola, è il sito più fotografato d’estate in Puglia, che piace per la sua atmosfera di conviviale accoglienza e condivisione, sotto la regia dei fratelli Ottaviano, Domenico e Vincenzo.
Riservarsi un posticino sugli scogli, in attesa di immortalare il sole che scompare in mare, è diventata una vera e propria tendenza. Un pittoresco rooftop bar stile mediterraneo per perdersi con lo sguardo nello skyline costiero: i grattacieli di roccia bianca, il profilo dei gabbiani che atterrano in mare, l’ombra delle reti sollevate dai due possenti argani, il riflesso dei calici di vino bianco.
Nel mentre, la musica ha le note di un concerto jazz – è appena cominciata una nuova stagione – il profumo è quello della brezza marina che sprigiona nell’aria l’odore di salsedine, i cocktail e la birra artigianale hanno il sapore degli agrumi del Gargano, il cibo – rinominato rock’s food – è la versione da scoglio del cibo di strada. Da degustare, da quest’anno, anche a pranzo, rigorosamente all’ombra delle arelle, sugli sgabelli di legno o appoggiati sugli originali tavolini.
E tu che tipo sei: Trabucco Sandwich (con cefalo, salicornia e limone) o Taco (con baccala, verdurine, salsa gazpacho)?

PESCHICI – CAMAVITE’. Una baia che abbraccia un pezzo di mare.

Foto Camavitè
Immagini dalla pagina Facebook di Camavtè

Il viaggio prosegue e si ferma poco lontano da Peschici, in località Manacore, dove un pontile naturale è allestito per ospitare “non il solito aperitivo”, per citare la famiglia De Nittis.
Fra le onde e i venti che spirano felicità sulla costa, il Camavitè è un poetico balcone a picco sul mare, impreziosito dalla vegetazione mediterranea come l’origano, il pino marittimo, l’ulivo.
Durante la golden hour, la vista si perde nell’Adriatico, mentre il palato festeggia tra i sapori pugliesi, su tutti i crudi di mare e le focacce.
Intimo e discreto, il fishrestaurant è l’ideale per tête-à-tête romantici (“non servono molte parole quando hai davanti tutto quello che conta per essere felici, il mare, l’ottimo cibo, una sera d’estate”) e per chi vuole dimenticare il traffico e i rumori della città.
Al panorama magnifico e a una bottiglia di Spumante Pas Dosè tu cosa abbineresti: l’acquasala di mare – “cibo sacro, gusto divino” – o il fritto di pesce?

VIESTE – IL CAPRICCIO. Sapore di mare.

Foto Il Capriccio
Immagini dalla pagina Facebook del ristorante Il Capriccio

Quante certezze nella vita? Chi può dirlo. Ma nella settimana una ce n’è di sicuro e capita di domenica, a Vieste. All’aperitivo al tramonto, il Capriccio regala una magia da fiaba.
Cosa deve aspettarsi chi prenota un tavolo al noto wine bar (con una selezione di oltre 500 etichette pregiate) sul porto turistico?
La stessa sensazione di cenare sul mare. Una cartolina.
I calici che tintinnano. Una sinfonia.
Gli alberi delle barche a vela che si riflettono nell’acqua. Come nelle migliori tele di Monet.
Un momento di relax, confortato dal vimini. Come nelle famose trame di Agatha Christie.
E la degustazione di cocktail, champagne e del menù dal Sushi bar con carpacci e coni arrotolati presi in prestito dallo street food.
Copio e incollo le parole di Leonardo Vescera, lo chef: “Il mio sogno era quello di far mangiare le persone in mezzo al mare. Con ‘Il Capriccio’ credo proprio che questo sogno sia diventato realtà”.
What else?

MATTINATA – MONSIGNORE. Una terrazza sul mare

Foto Giardino Monsignore
Photo courtesy of Giardino Monsignore

Entra nella short list anche il Monsignore, a Mattinata. A pochi sassolini dal mare, il lido tra i più gettonati della costa garganica, ha da poco inaugurato una elegante terrazza per degustare, al tramonto, cocktail al sapore di Mediterraneo.
Un indirizzo cool per le sere d’estate, dove il bianco la fa da padrona negli arredi del lounge bar: le tende, i materassi comfort sulla spiaggia e i lampadari in rafia.
Ballare a piedi nudi sulla riva? E’ assolutamente concesso. Alla ‘playlist’ del dj set ci ha pensato Benedetta Curato, aspirante (e giovanissima) manager della cornice, erede della famiglia Bisceglia e proprietaria del Giardino. House, deep funky e afrolatina per scaldare l’atmosfera.
Gli stuzzichini a base di pesce fresco, l’intramontabile pane e pomodoro e la carta dei vini per ‘allietare’ chi affolla i salottini, per un momento di relax al termine di una settimana di lavoro.
Una location da sogno allestita con gusto.
Dress code? Come un beach party, solo più esclusivo.

MARGHERITA – LIDO VALERIO. Beach resort

Foto Lido Valerio
Immagini dalla pagina Facebook del Lido Valerio 1975

Privè o Pathos? Privacy o caciara? O magari entrambi.
Qualunque sia il tuo concetto di relax nel weekend, il Lido Valerio 1975 ti accontenterà. Immersa nella gariga mediterranea, la struttura balneare di Margherita di Savoia è il nuovo place to be della costa pugliese. L’atmosfera crepuscolare qui si chiama Gariga Sunset e ha due ‘gusti’: un piccolo angolo di paradiso incorniciato dalla natura, a due passi dal mare, e un cocktail bar con dj set, musica dal vivo e un salottino jungle a cielo aperto.
La location è adatta a chi ama la compagnia di una vegetazione ricca di profumi.
Poi, quando scende la sera la terrazzina si trasforma in una discoteca in riva al mare per quelle notti da condividere sui social, da trascorrere ballando sulla sabbia oppure lasciandosi cullare dal dondolio di un’amaca intrecciata a mano color écru, fra atmosfere esotiche e long drink ghiacciati.
Allora, hai fatto la tua scelta? Mood zen o ritmi chill out?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli Correlati